Noi con l’Italia vota a favore del PNRR. Un piano da 250 miliardi

Noi con l’Italia ha votato a favore del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (#PNRR) presentato dal Governo Draghi. Un piano che mobilita quasi 250 miliardi di euro da qui al 2026 per favorire la transizione digitale, il rilancio dell’economia e del sistema produttivo, la rivoluzione green. In questo quadro, inoltre, saranno finanziate le grandi riforme (della PA, della giustizia, del fisco, etc) che da anni il nostro Paese sta attendendo. Un Piano serio, concreto, di grande visione. Proprio il…

Continua a leggere …

Alessandro Colucci a SkyTG24 – Governo Draghi e Vaccini

Il tanto auspicato cambio di passo con il Governo Draghi c’è stato. Qualche dato: in questi mesi sono state quadruplicate le vaccinazioni, a gennaio-febbraio sono stati vaccinati 4 mln di persone, solo a marzo sono state 7 mln. I primi risultati cominciano a vedersi. Per le riaperture, invece, è necessaria una presa di responsabilità da parte del governo. Riaperture con criteri certi, senza stop and go che irritano e lasciano nell’incertezza i cittadini. Il nuovo scostamento di bilancio che…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: Iniziata la discussione generale sul famoso PNRR. Depositate le proposte di NCI

Oggi alla Camera è iniziata la discussione generale sul famoso #PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza che attuerà il #RecoveryPlan in Italia. Il testo originale prodotto dal governo Conte era innegabilmente scritto male, qualsiasi organo o persona che lo abbia studiato non ha potuto che confermarlo: mancava di strategia, progettualità e di una visione di insieme. Tanti piccoli progetti legati da logiche assistenzialistiche e pauperistiche di cui, la grandissima maggioranza, non avevano neanche la previsione di obiettivi,…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: A chi giova il continuo controcanto del CTS?

Come è possibile che a ogni segnale di apertura corrisponda nel giro di poche ore una presa di posizione del Comitato tecnico scientifico che drammatizza la situazione e dice che altro che riaprire, bisogna chiudere di più? Ieri il presidente del Consiglio Mario Draghi, prima al Senato e poi alla Camera dei deputati, ha detto testualmente: “Mentre la campagna di vaccinazione prosegue è bene cominciare e pensare e a pianificare le riaperture. Noi stiamo guardando attentamente i dati sui…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: finalmente da Draghi un messaggio nuovo: fiducia, unità e giovani.

Finalmente, dopo un anno di politiche che hanno evocato la paura, l’ansia e la demoralizzazione nella gente, oggi dal presidente #Draghi è arrivato un messaggio nuovo, che riassumo in tre parole: fiducia, unità e giovani. #Fiducia (verso le istituzioni, verso il futuro) che si trasmette con l’#unità di un popolo, quello italiano, che si ritrova nella sua identità, come ha fatto sindaco di San Bassano (Cremona), che invece di lamentarsi per le disfunzioni del sistema dei vaccini si è…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: Si riaprano subito le scuole, almeno asili, elementari e medie.

La scuola sarà la prima attività a riaprire, ha detto il presidente del Consiglio Mario #Draghi nella sua conferenza stampa. Ieri lo hanno chiesto anche migliaia di famiglie in molte piazze italiane. Uno studio su 7,3 milioni di studenti dimostra che non c’è legame tra diffusione dei contagi e scuola in presenza. Ne è convinto il presidente del Consiglio, lo conferma la scienza. Inoltre tutti i dati dicono che la curva del contagio sta scendendo, allora che cosa aspettiamo?…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: Non è più tempo di discussioni e di posizionamenti ideologici, è tempo di sbloccare gli appalti, di creare lavoro e occupazione.

Nel 2020 il PIL italiano è sceso sotto la soglia dei 1.600 miliardi euro. Si tratta del livello più basso dal 1997, è come se l’Italia fosse tornata indietro di 23 anni. A fronte di questa notizia drammatica, che da sola dice la grave emergenza in cui si trova l’Italia, trovo surreali le discussioni sul #CodiceDegliAppalti, se vada o no riscritto e come eccetera eccetera. Non è più tempo di discussioni e di posizionamenti ideologici, è tempo di sbloccare gli…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: la fiducia al governo Draghi di NCI

Dopo il governo Conte/Casalino, con la sua continua improvvisazione, approssimazione e indecisione, mi conforta il metodo con cui Draghi ha voluto definire lo stile del suo esecutivo: il confronto con il Parlamento, l’informazione tempestiva agli italiani (che non sono sudditi ma la vera risorsa della nostra comunità) sul cambiamento delle regole, la qualità e la rapidità delle decisioni (ad esempio nella campagna vaccinale), il concentrarsi sugli obiettivi strategici evitando dispersione di risorse in lunghi elenchi di progetti, interventi strutturali…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: Intervista a Il Tempo del 18 febbraio 2021

Non diamo la fiducia ad una formula politica, ma ad una persona di alto profilo che in questo momento permette di arrivare ad un “governo del Paese”: un esecutivo in cui si mettono da parte le divisioni, le distanze, l’idea di una politica intesa come caccia al nemico e si prova a lavorare insieme. È una cosa difficilissima, che si potrà fare solo “per amore dell’Italia”, per usare ancora le parole di Draghi. L’intervista di Maurizio Lupi a Il…

Continua a leggere …

Maurizio Lupi: Fiducia a Draghi, non al metodo Speranza-Ricciardi

Abbiamo accordato la nostra fiducia a un governo del Presidente e a Mario Draghi, e la confermeremo con il voto in tal senso che daremo al presidente del Consiglio giovedì prossimo alla Camera dei deputati. Non sono certo le conferme di Luigi Di Maio e Roberto Speranza nei ministeri che già occupavano nel governo Conte bis ad averci convinto. Abbiamo chiesto al presidente Draghi una #discontinuità col precedente esecutivo, nella sua autonomia non l’ha voluta attuare, in alcuni casi,…

Continua a leggere …